Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

L'arte rivive al Grand Hotel Majestic

 

La passione per l'arte si rinnova ogni anno al Grand Hotel Majestic

La passione del Grand Hotel Majestic per l'arte porta ogni anno nuovi artisti sul Lago Maggiore. Scoprite insieme a noi il progetto di Gabriele Kromer, un'artista tedesca, che ormai da alcune stagioni espone le sue grafiche in una sala dedicata dell'Hotel.
 

La cultura e le Belle Arti hanno sempre avuto un posto d’onore al Grand Hotel Majestic. Tenendo fede a questa tradizione, l’artista tedesca Gabriele Kromer presenta ormai da alcune stagioni le sue grafiche, rinnovate ogni anno, in una sala dedicata dell’hotel, la Sala Rotary I e la Sala Rotary II. Le grafiche, tutte originali, sono realizzate in vari formati e tecniche. I poster, tutti stampati in modo accurato, sono presentati in edizione limitata e autografati a mano. Soggetti anticonvenzionali, divertenti ed enigmatici ci raccontano degli alti e bassi della vita attraverso storie codificate, dando così vita a un sentimento speciale, presente anche nei poemi di Gabriele Kromer. Come accompagnamento all'EXPO 2015 di Milano, Gabriele Kromer ha seguito il motto dell'Esposizione Universale "Nutrire il pianeta", e ha creato una grafica in dodici parti dal titolo "Noi condividiamo", esposto nello stesso luogo dove nel 2016 espone la sua grafica "Crazy Little Monster". La Mostra di Gabriele Kromer presso la Sala Rotary II è stata in parte ridisegnata con la grafica in cinque parti "Il suo cane". Parti di entrambi i motivi possono essere visti nelle foto.

L’Artista: Gabriele Kromer vive a Costanza, in Germania. Una selezione delle sue grafiche è apparsa nei suoi volumi di poesie “Gedankenbriefe”, “Toben Proben” (editi entrambi dalla casa editrice Hartung-Gorre), “Rabenchor” (Edizione Thaleia) e "Vögel singen barfuß" (Strube Verlag München). Crea così delle grafiche anticonvenzionali, in parte crudeli e grotteschi, in parte divertenti, che raccontano storie di vita e di solitudine. Le grafiche di Gabriele Kromer sono state esposte in numerose mostre d’arte individuali.

Per maggiori informazioni visitate il sito di Gabriele Kromer: http://www.kromer-und-kromer.de/gabriele

Ritorna al Magazine