Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

CULTURA DELL’OSPITALITA’

 

Expo 2015, un’occasione unica per dimostrare quello che siamo

Sulle rive del Lago e tutt’intorno innumerevoli sono le proposte di qualità rivolte alle migliaia di ospiti che ci faranno visita durante l’Expo, l’evento più importante a livello mondiale del 2015
Nutrire il pianeta, Energia per la vita. Il tema di EXPO 2015 se da un lato ci riguarda molto da vicino, dall’altro è assolutamente universale. Perché la gestione delle risorse e la ricerca di fonti energetiche alternative ed efficaci sono argomenti decisivi per il futuro dell’umanità.
Grazie a un evento di simile portata, per alcuni mesi l’Italia sarà sotto gli occhi di tutti e, soprattutto, ospiterà migliaia di turisti, professionisti, studiosi, ricercatori, artisti, scienziati che da maggio a ottobre graviteranno non solo intorno a Milano, ma curioseranno fra le mille opportunità che il nostro territorio è in grado di offrire. Arte, cultura, piacere, divertimento, natura: l’Italia è davvero un paese meraviglioso. A maggior ragione è nostro dovere tutelarlo, difenderlo e renderlo il più accessibile a tutti, nessuno escluso.
Il Grand Hotel Majestic per l’occasione sta allestendo una serie di proposte e iniziative in sintonia con lo spirito che permea Expo 2015 e dedicate a chi dell’Italia vuole scoprire l’incanto e la bellezza, la cultura e il senso di ospitalità che siamo in grado di offrire. Un senso, quello dell’ospitalità, che è espressione diretta di quanto sia elevato il livello culturale di una comunità o di una società. In antichità l’ospite, colui che ospita, si faceva garante dello straniero, vale a dire dell’ospitato. Oggi saper ‘ospitare’, significa essere in grado di offrire le chiavi all’ospitato di una possibile comprensione dei nostri modi di essere, di agire, di comunicare. Più è alto il livello di comprensione, meno ostacoli a una dimensione di convivenza civile ci saranno in futuro. A tal proposito, il Grand Hotel Majestic propone un breve tour che solo nel titolo solletica le papille gustative e sensitive: "Made in Piemonte, Lago Maggiore e Barolo”. Si tratta di un breve tour fra Langhe e Lago che comprende due notti al Relais Villa D'Amelia, una residenza ottocentesca magistralmente ristrutturata nelle Langhe e una cena presso il ristorante una stella Michelin della Villa e due notti nel Grand Hotel Majestic e una cena nel nostro ristorante in riva al lago. Un’opportunità esclusiva per visitare le Langhe, una delle zone enogastronomiche più rinomate al mondo con i suoi vigneti straordinari, rigogliosi noccioleti e boschi verdi, e cogliere la suggestiva bellezza del Lago Maggiore e delle sue incantevoli isole.
Rimanendo in tema di ospitalità, la cultura ha da sempre una dimora fissa all’interno del Majestic. Lo testimonia la mostra di Gabriele Kromer, una artista tedesca che da alcuni anni espone le sue grafiche in una sala dedicata dell’Hotel. Per la prossima stagione i disegni saranno tutti improntati sul tema WE SHARE, ovvero sull'importanza della condivisione tra i paesi più ricchi e quelli più poveri. Insieme all’artista, si realizzeranno delle scatole e dei gadget dedicati al tema e fuori dall'ingresso del ristorante del Majestic verrà allestito un disegno per stimolare l’attenzione degli ospiti su un argomento così importante
Il connubio fra Grand Hotel Majestic e cultura è sottolineato, o meglio ribadito, dalla collaborazione con le isole Borromee e la realizzazione di tre proposte che mettono l’ospite nella condizione migliore per scoprire e godere di una delle meraviglie del mondo: i giardini e le dimore delle isole Borromee. Le proposte del Majestic ribattezzate non a caso "Glicine", "Rododendro", "Camelia" comprendono le visite ai Palazzi e ai giardini delle Isole in barca privata e accompagnati da guida storico-artistica, aperitivo sull’Isola Bella e una cena in un ristorante tipico, un welcome drink sulla terrazza panoramica, del nostro Hotel, l’accesso alla spa che comprende piscina, solarium, palestra e sauna.
Dalla primavera all’autunno tutto il Lago e i paesi che gli gravitano intorno allestiscono eventi di qualità eccelsa, alcuni dei quali ormai di fama internazionale. Basta citarli per rendersene conto: le settimane musicali di Stresa, il festival del cinema a Locarno e il jazz festival di Ascona. Tre appuntamenti che da soli valgono una visita al Lago. Ma c’è di più. Da Verbania a Domodossola al Lago d’Orta si dipana Letteraltura, il festival di letteratura dedicato alla montagna, al viaggio, all’avventura che si svolge tra giugno e luglio. A Domodossola, nel palazzetto medievale che apparteneva alla famiglia De Rodis e oggi è di proprietà della famiglia Poscio, è possibile ammirare la Collezione Poscio che presenta un nucleo di 110 opere di maestri quali John Constable, Franceso Hayez, Giovanni Fattori, Giovanni Segantini, Giuseppe De Nittis, Ottone Rosai e Carlo Fornara, provenienti dalla raccolta dei coniugi domesi Alessandro e Paola Poscio. A Gallarate c’è il MAGA, uno dei musei più vivaci e innovativi nel campo dell’arte moderna e contemporanea. A Varese c’è Villa Panza che, immersa in un magnifico parco, rappresenta uno dei gioielli dell’arte italiana nel cuore dell’Europa.
Tra le innumerevoli proposte, iniziative ed eventi che allieteranno gli ospiti di Expo 2015 non possiamo non citare il lavoro di un nostro caro amico, l’artista Velasco Vitali autore di Foresta Rossa, una mostra che si è tenuta per due anni nell’Isola Madre e nelle sale del Majestic, presente alla Berlinale, il film festival di Berlino 2015, con un film-documentario realizzato con Francesco Clerici dal titolo ‘Il gesto delle mani’. La sua opera Fatamorgana verrà restaurata e installata in modo definitivo nelle acque del Lago a simboleggiare il rapporto fra natura e cultura che in queste acque nei secoli ha sempre saputo rinnovarsi. E’ allo studio la possibilità di installare l’opera anche a Bellano nel Lago di Lecco, all’inizio dall’estate.
Ritorna al Magazine
 


Share
 
Scritto da:
Grand Hotel Majestic, Redazione